Servizio di Orientamento al Lavoro per Studenti con Disabilità

 

SERVIZIO DI ORIENTAMENTO AL LAVORO PER STUDENTI CON DISABILITA’

Un progetto CISP - UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE con il contributo di Fondazione Charlemagne e Tavola Valdese

Storia del progetto

Il CISP opera dal 2009 nell’Università di Roma Tre a sostegno del diritto allo studio e al lavoro dei giovani con disabilità. Questa esperienza è iniziata collaborando con il servizio di Tutorato Didattico per studenti con disabilità, un servizio di accoglienza, informazione e supporto allo studio nella Facoltà di Scienze della Formazione.

Dal 2011 è iniziato un percorso formativo per la creazione di un servizio di orientamento e tutorato di supporto alla transizione dallo studio al lavoro dei giovani con disabilità dell’ateneo. In questo processo sono stati coinvolti attivamente laureandi e laureati di Roma Tre con disabilità che volevano diventare assistenti e tutor di altri studenti con disabilità.

Nel 2012 CISP e Roma Tre hanno attivato questo servizio, integrandolo nel sistema universitario.

Premessa

L’inserimento lavorativo delle persone con disabilità deve iniziare dal riconoscimento delle qualifiche e competenze del singolo, in rapporto alle opportunità offerte del mercato del lavoro, e guardare al disabile come ad una risorsa per l’impresa e la società. Parallelamente sono necessarie forme di sostegno, azioni positive e soluzioni dei problemi connessi con gli ambienti, gli strumenti e le relazioni interpersonali sui luoghi quotidiani di lavoro e di relazione. Questi principi mostrano tutta la loro forza ed evidenza nel caso di giovani con disabilità che hanno compiuto un lungo percorso di istruzione e formazione ed hanno conseguito la laurea.

Finalità del Progetto

Il progetto  persegue l’obiettivo ambizioso di realizzare più azioni:

sperimentare un Servizio di orientamento al lavoro per studenti e laureati con disabilità che segua un modello “pubblico-privato”, multistakeholder e con più finanziatori, e che possa diventare strutturale all’interno dell’istituzione Roma Tre e di esempio per altre Università
dimostrare che i ragazzi con disabilità, se orientati in maniera appropriata, possono attivarsi e aumentare le proprie possibilità di collocarsi al lavoro e garantire pari opportunità di accesso al mondo del lavoro ai laureati con disabilità
attivare e mettere in rete i molteplici attori, interni ed esterni all’Ateneo, che si muovono negli ambiti della formazione, della disabilità, del lavoro e promuovere l’integrazione della prospettiva della disabilità nei servizi di orientamento e inserimento lavorativo 
facilitare l’approccio inclusivo e la cultura sulla disabilità all’interno dell’Ateneo

In concreto

L’equipe del Servizio è composta da un gruppo di quattro operatrici (tre in condizione di disabilità), formatesi nell’Ateneo, che rappresentano le prime beneficiarie del progetto. Il Servizio si misura costantemente con tutte le implicazioni dell’inserimento di persone con disabilità all’interno del gruppo di operatrici, ricercando le strategie, modalità e strumenti pratici indispensabili al buon accomodamento delle persone e al buon funzionamento dell’ambiente di lavoro.

Per quanto riguarda l’azione verso le beneficiarie interne del  progetto, esse hanno:

- sperimentato la propria professionalità, acquisita nelle fasi precedenti del progetto, nonché nel corso della formazione ‘teorica’, con l’attività di accoglienza e gestione dell’utenza (front office e back office), inizialmente in affiancamento ad orientatori senior, consulenti del CISP, poi in autonomia, in coppia;

- gestito la documentazione utile agli utenti, l’acquisizione di nuovi documenti e le schede utenti del Servizio;

- effettuato attività di informazione e diffusione del Servizio presso alcuni docenti di Roma Tre conosciuti personalmente;

- effettuato sessioni formative specifiche sull’orientamento di II livello;

- gestito, in affiancamento a una orientatrice senior, l’implementazione dei piani personalizzati di assistenza all’inserimento lavorativo FIxO, maturando la prima esperienza di orientamento specialistico o di II livello;

- effettuato il percorso di bilancio di competenze, utile sia per l’assessment della professionalità maturata, sia per eventuali applicazioni, anche parziali dello strumento con l’utenza;

- partecipato attivamente al processo di valutazione interna del Servizio, realizzato a conclusione del primo anno di attività al pubblico del Servizio

- avviato l’approfondimento della conoscenza degli ausili e delle tecnologie per l’autonomia delle persone con disabilità, anche grazie ad una importante ausilioteca di Roma e al suo personale;

- gestito il contatto diretto con i potenziali utenti nello sportello aperto al pubblico due mattine a settimana.

Ad oggi lo sportello ha:

- accolto 30 utenti,

- raggiunto in maniera indiretta, tramite posta, circa cinquecento iscritti e laureati di Roma Tre con disabilità,

- contattato direttamente, tramite telefono, circa duecentocinquanta laureati.

Hanno beneficiato del Servizio di orientamento al lavoro per studenti con disabilità giovani provenienti da diversi corsi di laurea di Roma Tre: Lettere e Filosofia, Giurisprudenza, Scienze della Formazione, Scienze matematiche, fisiche e naturali, Architettura.

Per quanto riguarda l’azione verso i beneficiari esterni del progetto, sono stati erogati:

1. Servizi ordinari:

accoglienza e ascolto
aiuto nella redazione del curriculum vitae e della lettera di presentazione al potenziale datore di lavoro
informazioni di base sui servizi per il collocamento mirato delle persone con disabilità
informazioni strumentali alla ricerca delle offerte di lavoro
supporto all’identificazione di enti obbligati all’assunzione di persone appartenenti a categorie protette
indicazione delle principali fonti di informazione sui diritti delle persone con disabilità
orientamento sul tipo di enti cui autocandidarsi per tirocini formativi o per collaborazioni lavorative
orientamento di base sull’obiettivo ed il profilo professionale per cui candidarsi al lavoro
seminari di orientamento al lavoro

2. Servizi particolari:

sulla base di un accordo tra CISP, Roma Tre e Italia Lavoro, il Servizio ha anche implementato 7 piani personalizzati di assistenza all’inserimento lavorativo di laureandi e neolaureati (laurea specialistica) con disabilità dell’Ateneo Roma Tre, beneficiari del Programma FIxO, sperimentando pratiche di orientamento specialistico di II livello.

Altre attività del Progetto

- Networking sul tema della disabilità  

Il Servizio collabora attivamente sia con gli uffici dedicati alle persone con disabilità, sia di collocamento al lavoro dell’Ateneo Roma Tre come all’esterno. Questa attività prevede incontri di scambio di informazioni, conoscenze ed esperienze; collaborazioni nella gestione di particolari utenti; scambio di documenti ed analisi; comunicazione e scambio di buone prassi, organizzazione e gestione di eventi di informazione e orientamento rivolti a tutti gli studenti e, ove possibile, collaborazione per favorire l’inserimento dei laureati disabili.

- Informazione e sensibilizzazione delle aziende

L’inserimento di lavoratori con disabilità nel mondo delle imprese, profit e non profit, presenta molti ostacoli connessi a resistenze di carattere culturale, come a problemi organizzativi ed economici di accomodamento e di integrazione del professionista disabile nello staff.

Il Servizio intende curare la raccolta e diffusione dei migliori strumenti e proposte formative per le imprese in materia di integrazione lavorativa delle persone con disabilità. Si propone di promuove l’approccio del diversity management con attività di sensibilizzazione e di informazione su legislazione ed agevolazioni, sui network di aziende attive nella gestione della diversità; sulle linee guida di gestione operativa sul tema; sul modello di organizzazione e management dei gruppi di lavoro integrato.

- Politica culturale sul tema della disabilità

Il servizio concorre, con l’Università degli Studi Roma Tre, alla promozione di linee di ricerca sul tema dell’integrazione delle persone con disabilità e del loro inserimento lavorativo.
Parallelamente si avvale dei saperi e delle migliori pratiche maturati nell’ambito delle organizzazioni rappresentative delle persone con disabilità per svolgere una essenziale funzione di sensibilizzazione e advocacy.

Volantino Servizio 2014

Leggi la Rassegna Stampa

 

 

8 X MILLE della Tavola Valdese www.ottopermillevaldese.org


                                                                                

 

CAREERS SERVICE FOR STUDENTS AND GRADUATES WITH DISABILITIES IN ROME

‘… States Parties shall safeguard and promote the realization of the right to work, including for those who acquire a disability during the course of employment, by taking appropriate steps, including through legislation, to, inter alia, … d) Enable persons with disabilities to have effective access to general technical and vocational guidance programmes, placement services and vocational and continuing training’…

Article 27 of UN Convention on the Rights of Persons with Disabilities has inspired CISP to support the right to labour and social inclusion of young persons with disabilities.

WHAT IS THE WORK OF CISP IN SUPPORT OF SOCIAL AND LABOR INCLUSION OF STUDENTS AND GRADUATES IN ROME?

Motivations and goals

CISP has established, within the Roma Tre University a careers service supporting students and graduates with physical disabilities in order to

To guarantee equal opportunities of access to the labour market to young graduates with disabilities
To improve knowledge and acceptance of the capabilities, needs and problems of disabled people, within all the existing careers and placement services in Rome
To stimulate and encourage the commitment of universities, enterprises and public bodies towards the implementation of policies oriented to actively champion diversity in the workplace

Our staff

CISP has actively involved three committed postgraduates with disabilities, properly trained, as careers advisers within the Career service. We have chosen this inclusive model of service since we have learnt that disabled people have a specific and real need to receive information from other disabled people about issues relating to education, employment and training.

Specific activities currently undertaken by the service

We are convinced that providing accessible information in an appropriate manner is a key factor in supporting the individuals to use the information and experiential learning to make informed choices. The activities in this stage must be relevant, person-centred and part of an agreed plan of action to support the individual into paid employment.

We use to have confidential one to one appointments.  We treat any personal information communicated in whatever form to us by students in the strictest confidence at all times.

Career guidance: support in making decisions. We ask our young job seekers to identify skills and qualities they have to offer and which ones they enjoy using; to express interests and motivation; to keep a record of events and activities and the skills demonstrated by them. Then we encourage them to find out about the skills and qualities required for jobs and if they fit with what users have to offer
Careers advice: how to write a CV, interview advice, vacancies search and information about approaching statutory bodies (e.g. Access to Work)
Seminars and meetings to increase public awareness on the rights of persons with disabilities
Documentation centre provides information with regard to a variety of disability related issues and informative literature from a disability perspective
Advocacy and technical proposal to ensure that local and regional youth programmes take full account of the needs and aspirations of disabled persons, suggesting specific measures responding to special needs, such as in the case of Lazio Region Torno Subito 2015 initiative, co-funded by the European Social Fund

WHO ARE THE MAIN STAKEHOLDERS AND INVOLVED ENTITIES AND INSTITUTIONS?

The service has opened to the public on September 2012 within the University “Roma Tre”, since about 700 students with disabilities attend this university. CISP has signed a collaborative agreement aimed at supporting the transition from education to employment.

Then CISP established contacts with organisations of disabled people; organisations for disabled people; other voluntary sector organisations; universities, students and secondary schools; local and regional authorities; profit and non-profit enterprises and public services; the media.

WHO ARE THE BENEFICIARIES OF THE PROJECT?

Main beneficiaries of the project are undergraduates and graduates with disabilities, as well as disabled students attending secondary schools with their teachers

CHALLENGES FOR 2016

During 2016, the main challenge is to consolidate the service, extending and strengthening its outreach capacity and establishing concrete permanent links with public and private enterprises and networks of enterprises.

Another challenge is to reinforce the role of the service as promoter of public awareness, within and outside the University, of the rights of students living with disabilities, in accordance with the UN 2006 Convention, endorsed in 2009 by Italy.

See the video presentation of our service!  CISP, Servizio Orientamento al lavoro per giovani con disabilità

read: CISP approach to disability



Related Stories
Related Analysis
Project contents