Notizie

Per il CISP è una priorità informare l’opinione pubblica, sensibilizzarla su quanto avviene nei paesi poveri o colpiti da conflitti e portare alla luce le problematiche sociali italiane. Al tempo stesso, il CISP ritiene necessario dare conto di quanto in concreto realizza e quali risultati raggiunge. Le notizie e le valutazioni riportate dai mezzi di comunicazione sulle attività del CISP contribuiscono a rafforzare il legame con l’opinione pubblica, sia in Italia sia nei paesi dove opera. È per questo che il CISP incoraggia il mondo del giornalismo, l’opinione pubblica e la cittadinanza a chiedere informazioni, approfondimenti e una valutazione del suo operato. Si tratta di una scelta di trasparenza e apertura che fa parte dell’identità del CISP come Organizzazione della società civile.

CONCLUSO IL PRIMO CORSO DI FORMAZIONE PER DOCENTI DEL PROGETTO GET UP AND GOALS!
21 October 2018

 

 

CONCLUSO IL PRIMO CORSO DI FORMAZIONE PER DOCENTI DEL PROGETTO GET UP AND GOALS!

 

Si è concluso il primo corso di formazione per docenti del progetto GET UP AND GOALS! L' Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile negli ambienti e negli strumenti di apprendimento (Codice Id. SOFIA - MIUR 18101)

45 docenti di tutte le discipline provenienti da scuole secondarie di primo e secondo grado, insieme ad alcune insegnanti di scuola primaria, hanno partecipato all’iniziativa del CISP, dal 4 settembre al 16 ottobre 2018.

Il corso ha mirato ad arricchire le competenze metodologico-didattiche e i contenuti più avanzati necessari ai docenti per sviluppare l’integrazione delle competenze di cittadinanza globale, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, nei curricoli scolastici.

Inaugurato con un seminario di introduzione all’Agenda 2030 e al ruolo della scuola nel nuovo contesto globale, è proseguito con 4 lezioni che hanno presentato alcune chiavi di lettura, i contenuti scientifici più aggiornati e i nessi fra i temi dei cambiamenti climatici, migrazioni, disuguaglianze di genere e disuguaglianze internazionali. La formazione è proseguita con 3 laboratori didattici per l’adozione di guide pedagogiche e progettazione di unità di apprendimento improntate all’educazione alla cittadinanza globale e alla sostenibilità, prevedendo anche l’approfondimento individuale della bibliografia e documenti pedagogici forniti

Il corso si è avvalso di esperti come Caterina Spezzano, del MIUR, Enrico Giovannini,  portavoce dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS); Stefano Molina, della Fondazione Agnelli, Gianfranco Bologna, direttore scientifico del WWF; Stefano Allievi, professore di Sociologia dell’Università di Padova; Marcella Corsi, professore di economia politica della Sapienza di Roma, ed Enrica Chiappero , professore di Economia,  Sviluppo e disuguaglianze dell’Università di Pavia.

Il team del CISP è stato poi coadiuvato nei laboratori dalle facilitatrici Antonella Fucecchi, docente di lettere, esperta di intercultura e pubblicazioni in prospettiva interculturale, e Gabriella Calvano, insegnante di scuola primaria, ricercatrice al Centro di Eccellenza per la Sostenibilità dell’Università di Bari e formatrice di docenti.

Gli insegnanti partecipanti hanno avuto l’opportunità di approfondire le metodologie didattiche proposte dall’UNESCO e dalle Indicazioni nazionali e nuovi scenari del MIUR, per arrivare a cimentarsi nella elaborazione di unità di apprendimento focalizzate sui diversi temi delle migrazioni, cambiamenti climatici, disuguaglianze internazionali e disuguaglianze di genere.

Nelle prossime settimane inizierà l’organizzazione ed il supporto alla sperimentazione delle unità di apprendimento in aula con gli studenti di questi insegnanti.

Il CISP ringrazia Istituto Comprensivo Largo San Pio V per la stretta collaborazione e l’ospitalità, tutti i formatori e gli insegnanti che hanno partecipato, accettando la sfida di misurarsi con un nuovo approccio didattico e con temi globali così caldi e complessi.

 


Questo progetto è co-finanziato dall’Unione Europea